Come Ottenere Fiducia sul Lavoro

Si è tentati a credere che si affermano solamente le persone spregiudicate, violente, disposte ad aggredire gli altri e a mentire spudoratamente. Molti lo credono.

Personalmente penso che ci sia un modo per agire diversamente. Le persone di successo sanno essere gentili e sorridenti. Le persone di valore, rispettano il valore altrui e ti fanno sentire bene.  Un giovane che cerca lavoro che tipo di atteggiamento dovrebbe avere quando si reca ad un colloquio? Che tipo di curriculum potrebbe inviare se la credenza generale è solo l’apparire?

Prima di tutto, consiglio di non inviare i curriculum alla cieca ma con metodo. Costa fatica, ma se una persona sta cercando lavoro, i casi sono due

non ha un lavoro

vuole cambiare quello in cui si trova

Partiamo quindi dal principio che investire del tempo su se stessi è sempre un buon investimento e che la professionalità non ha un valore assoluto, ma un valore che di volta in volta i diversi interlocutori le attribuiscono in relazione alle loro specifiche esigenze professionali. Necessario diventa quindi conoscere l’azienda alla quale ci si rivolge. Un candidato che arriva informato sull’azienda fa sempre una bella impressione, se poi fa anche domande pertinenti e curiose al punto giusto sui prodotti o servizi la sua immagine ne uscirà fortificata rispetto ad altri candidati.

La propria storia professionale va scritta evidenziando quelle esperienze pertinenti al tipo di lavoro per cui ci si propone. Se è infatti ovvio che un curiculum inappuntabile non può rendere certamente interessante una storia professionale modesta, è vero anche che esperienze articolate e complesse corrono il rischio di essere sottovalutate solo perché presentate in modo inadeguato.

Bisogna valorizzarle il proprio profilo  in relazione alle diverse realtà, enfatizzando di volta in volta gli aspetti coerenti al ruolo e individuando, di conseguenza, il linguaggio e la forma adatta.

Il curriculum e la lettera di accompagnamento devono  perciò essere personalizzati e focalizzati ogni volta, perché informazioni essenziali in un caso potrebbero essere superflue o secondarie in un altro.

Una lettera di accompagnamento deve contenere:

la posizione esatta per la quale ci si propone, citando eventuali codici di riferimento

perché vi proponete (avete visto il sito, li avete conosciuti ad una fiera, vi è piaciuta una frase nell’annuncio) proprio per quella azienda.

Perché pensate di essere adatti a quel ruolo.

Per esempi è possibile vedere questo sito sulla lettera di presentazione.

Un curriculum efficace deve quindi essere:

finalizzato e riportare, valorizzandole, le informazioni centrali per la posizione a cui si è interessati. Attenzione, quindi, alle informazioni non necessarie e ad omettere quelle pertinenti.

schematico e poter essere letto anche “a colpo d’occhio”; utilizzate caratteri corpo 12, le giuste spaziature, deve essere accattivante e semplice da scorrere.

sintetico e contenuto in una o due pagine, tre nel caso di esperienze complesse e comunque di alto profilo.

chiaro e preciso ed evidenziare le competenze e le esperienze maturate;

Hobby se in qualche modo fortificano la vostra immagine nel contesto. Es.  proporsi come ragioniere ed evidenziare che si suona in una band notturna  e si  fanno vacanze offre un qualche segnale di incongruenza.

Se focalizzazione, sintesi e precisione sono caratteristiche valide per un curriculum su carta; diventano indispensabili se si sceglie di procedere all’invio on line.

Che deve quindi essere:

Sintetico contenuto in una videata (circa trenta righe).

Leggibile consiglio di suddividere i contenuti in blocchi logici, utilizzando per le titolazioni maiuscoli e neretti e lasciando un margine minimo.

Oggetto nella mail è importante indicare chiaramente la posizione per cui ci si propone.

Accompagnamento nel testo della mail scrivete dieci o quindici righe di sintesi delle vostre competenze/esperienze in relazione alla posizione per la quale vi proponete e alla realtà a cui è indirizzata la candidatura, come se si trattasse di una lettera di accompagnamento.

Allegati includete poi due allegati: la presentazione, già riportata nella e-mail, e il curriculum, salvati con il vostro nome e cognome, come semplici file di testo.

Evitate di inserire disegni, illustrazioni o artifici grafici che potrebbero appesantire la ricezione, e farvi finire negli spam.

Si tratta del vostro futuro, vale la pena investirci del tempo. La cortesia e la competenza aprono porte che altrimenti resterebbero sbarrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *