Borsa e Prezzi – Guida

I prezzi sui mercati di negoziazione vengono calcolati in maniera diversa in base al comparto a cui si riferiscono

Prezzo di riferimento. Fornisce informazioni sugli scambi che hanno interessato un certo strumento nell’ultima fase della seduta di borsa. Per l’MTA e il MIV è infatti pari al prezzo dell’asta di chiusura, oppure viene posto uguale alla media ponderata dei prezzi dei contratti stipulati in un determinato arco temporale della negoziazione continua.

Prezzo statico è dato dal prezzo di riferimento del giorno precedente in asta di apertura oppure dal prezzo di conclusione dei contratti della fase di asta, dopo ogni fase di asta. Qualora non sia determinato un prezzo di asta il prezzo statico è uguale al prezzo del primo contratto concluso nella fase di negoziazione continua.

Prezzo dinamico dato dal prezzo dell’ultimo contratto concluso durante la seduta corrente oppure dal prezzo di riferimento del giorno precedente, qualora non siano stati conclusi contratti nel corso della seduta corrente.

Prezzo di asta di apertura o prezzo di apertura: è il prezzo a cui sono conclusi i contratti nell’ultima fase dell’asta detta “apertura”. In particolare tale prezzo è quello che viene stabilito durante la fase di “pre-apertura” durante il quale si determina un prezzo d’asta teorico, che ha valore informativo

Prezzo ufficiale. Svolge funzione simile al prezzo di riferimento. Ha valore informativo e fornisce l’idea dell’andamento di un certo strumento poiché tiene conto dl complesso dei suoi scambi.

Molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *